Cerca nel blog

venerdì 30 agosto 2019

Richiesta cittadinanza quali documenti occorrono?

https://avvocatocittadinanza.it/documenti-cittadinanza-italiana/


giovedì 29 agosto 2019

Cassazione: Contratto a termine non valido se manca il DVR

https://www.fiscoetasse.com/rassegna-stampa/27264-contratto-a-termine-non-valido-se-manca-il-dvr.html

La Cassazione nell'ordinanza 21683 del 23 agosto 2019 ha ribadito che il contratto di lavoro a termine si trasforma in tempo indeterminato se l'azienda non ha predisposto il Documento di valutazione dei rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori.

martedì 27 agosto 2019

PARMA: erogazione di contributi finalizzati all'avvio di nuove attività

https://www.ascom.pr.it/it-it/notizie/finanziamenti-per-lavvio-di-nuove-attivita-commerciali-in-centro-storico.aspx

Favorire l’apertura di attività e negozi che possano costituire un valore aggiunto e fungere al tempo stesso da volano per il rilancio delle vie di accesso al centro storico. Questo uno degli obiettivi dell’Avviso per l'erogazione di contributi finalizzati all'avvio di nuove attività, presentato nei giorni scorsi dall’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Parma Cristiano Casa e che rientra nel Piano del Piccolo Commercio, condiviso con le associazioni di categoria, tra cui anche Ascom Parma.
Sintesi modalità e caratteristiche di ammissione
  1. Bando finalizzato all’insediamento di nuove attività commerciali nelleseguenti vie: strada Garibaldi, via Verdi, b.go Romagnosi, galleria Polidoro e galleria Bassa dei Magnani.
  2. Fondo stanziato di € 150.000,00, a favore di nuove imprese ed imprese già costituite che intendono avviare una nuova unità operativa.
  3. Il fondo va a copertura di specifiche spese d'investimento per un importo di € 10.000,00 per ogni nuova attività, comunque in misura non superiore al 50% delle spese d’investimento sostenute, con possibile innalzamento fino a 15.000,00 euro per istanze con punteggi superiori ad 80 punti.
  4. Saranno ammesse alla contribuzione le seguenti spese, sostenute a partire dalla pubblicazione dell’Avviso pubblico:
  • opere murarie e assimilate;
  • acquisto di impianti, macchinari ed attrezzature (comprese quelle informatiche e gli arredi);
  • misure concrete per l’incremento del livello di sicurezza nei luoghi di lavoro, per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per l’introduzione o il potenziamento di sistemi di qualità ambientale;
  • servizi di consulenza e assistenza connessi alle spese d’investimento.

martedì 30 luglio 2019

NUOVA PROCEDURA: Rateazione INAIL

https://www.inail.it/cs/internet/docs/alg-circolare-n-22-del-29-lug-2019.pdf

Con la determina del Presidente dell’Inail 23 luglio 2019, n. 227, è stata modificata la disciplina delle rateazioni fino a 24 rate dei debiti contributivi per premi e accessori non iscritti a ruolo, concesse dall’Inail ai sensi dell’articolo 2, comma 11, della legge 7 dicembre 1989, n. 389. 
La nuova disciplina semplifica le condizioni per la concessione del beneficio della rateazione su istanza del debitore, eliminando l’obbligo del versamento dell’acconto o rata provvisoria contestualmente all’istanza, e regolamenta in modo puntuale e dettagliato il procedimento di concessione, di revoca e di annullamento della rateazione concessa, anche in considerazione dell’esigenza di supportare tali procedimenti con un apposito servizio online e con una specifica applicazione interna di gestione

mercoledì 24 luglio 2019

ENPACL (Consulenti del Lavoro): 01/01/2020 Nuovo regolamento

http://www.consulentidellavoro.it/files/PDF/2019/RegolamentoPrevidenzaAassistenza_1gennaio%202020.pdf

http://www.consulentidellavoro.it/index.php/home/storico-articoli/item/11454-enpacl-dal-1-gennaio-2020-il-nuovo-regolamento

“Un Regolamento più efficace, più semplice, più vicino alle esigenze dei nostri iscritti”. Così il Presidente dell’ENPACL, Alessandro Visparelli, commenta il nuovo Regolamento di previdenza e assistenza dell’Ente che entrerà in vigore dal 1° gennaio 2020, dopo la pubblicazione in G.U. n. 162 del 12 luglio 2019 dell’approvazione ministeriale alla delibera adottata dall’Assemblea dei Delegati dell’Ente il 23 novembre 2017. Pensioni più ricche grazie alla ricongiunzione gratuita, ma anche maggior attenzione alle nuove famiglie nate dalle unioni civili le principali modifiche all’insegna di una più ampia tutela degli iscritti.
Con le nuove regole più del 60% degli iscritti potrà accedere a un assegno più robusto grazie alla ricongiunzione - gratuita o onerosa - e alla contribuzione volontaria. Agevolati i riscatti di praticantato e servizio militare e la rateazione dei debiti contributivi, mentre chi non è in regola avrà diritto ad una “seconda chance”, grazie al ravvedimento operoso e all’accertamento con adesione che consentiranno importanti riduzioni delle sanzioni. Fra le novità anche l’estensione alle unioni civili di tutte le disposizioni su pensioni superstiti e provvidenze straordinarie e il riconoscimento dell’indennità di maternità al genitore adottivo o affidatario senza limiti di età anagrafica del bambino anche in casi di adozione nazionale. “Le nuove misure - osserva Visparelli - sono state rese possibili dagli ottimi risultati conseguiti nel bilancio consuntivo 2018, caratterizzato dall’avanzo di gestione più elevato dei 50 anni di storia dell’Ente: 96 milioni di euro. Somme che investiremo, in linea con gli anni scorsi, nel miglioramento delle prestazioni per gli iscritti, agendo su più fronti, dall’assistenza alla formazione”.

venerdì 19 luglio 2019

Cassazione: CALL CENTER sentenza n. 16037 del 14 giugno 2019

https://www.fiscoetasse.com/upload/Cassazione-lavoro-16037-2019.pdf

I giudici di cassazione hanno accertato che :
  • dai contratti prodotti dalla società ,  l'oggetto della collaborazione era generico e non individuava una attività con fine specifico ;
  • l'attività era svolta presso la sede aziendale, con strumenti di proprietà della società 
  • il corrispettivo era determinato in misura fissa (forfettaria od oraria), con conseguente assenza di un  rischio economico per i collaboratori;
  • l'attività dei collaboratori, inserita nell'organizzazione imprenditoriale dell'appellante, era suscettibile  di controlli in ordine al contenuto e alle modalità di svolgimento;
  • i  collaboratori, risultavano tenuti a dedicare le loro energie lavorative  a necessità  fissate di volta in volta nell'ambito dell'attività commerciale dell'impresa.

martedì 16 luglio 2019

Convenzione USA (Stati Uniti d'America)

L'Italia ha stipulato convenzioni bilaterali di sicurezza sociale con diversi Stati esteri. La Convenzione con gli Stati Uniti è in vigore dal 1° gennaio 1986 e si applica a tutti i lavoratori, loro familiari e superstiti assicurati in Italia e negli Stati Uniti. Non è richiesta la cittadinanza.

Link utili:

- FISCALE (per doppia imposizione)